Cosa ci ha insegnato John C. "Jack" Bogle  il fondatore di Vanguard  e creatore del primo fondo indicizzato per gli investitori privati, deceduto un paio di settimane fa a 89 anni?

Bogle è un  uomo che ha profondamente cambiato l'industria del risparmio gestito, sempre instancabile difensore degli investitori individuali e dell'etica nel business.

Nel 1974 fondò Vanguard, primo e unico asset manager compartecipato, società che oggi gestisce 5,3 miliardi di Dollari.

Nel 1976 Bogle e Vanguard lanciarono il primo fondo indicizzato per un pubblico retail, quello che ora è conosciuto come Vanguard 500 Index. L'idea era semplice: replicare un paniere di mercato riducendo così i costi ma generando rendimenti migliori rispetto a quelli ottenuti dalla maggior parte dei gestori attivi.

Noi come Euclidea, avendo portafogli composti sia da ETF che da fondi, non entriamo nel dibattito tra ETF e fondi attivi. I nostri studi ci hanno portato a capire che in alcuni mercati  la gestione attiva è più efficiente degli ETF, come in altri è esattamente l’opposto. Siamo invece totalmente allineati al 'credo’ di Bogle e di Vanguard sull'importanza di avere costi bassi, di essere trasparenti e di avere una gestione elastica.

Migliora i tuoi investimenti  
Ottieni il tuo portafoglio personalizzato in 2 minuti

Richiedi un analisi gratuita

Bogle ha sempre lottato contro il sistema in voga a Wall Street, caratterizzato dagli elevati costi dei fondi, i continui turnover dei portafogli, il lancio di prodotti alla moda, i compensi esorbitanti dei manager, le commissioni poco trasparenti e i meccanismi contorti di incentivo

Le sue idee furono così importanti e dirompenti da fondare un gruppo di seguaci, i Bogleheads,  un movimento di investitori individuali che ancora oggi segue i principi base della sua filosofia: iniziare a risparmiare da giovani, continuare a farlo mettendo regolarmente da parte qualcosa, diversificare, evitare la complessità e rimanere fedeli al proprio piano finanziario indipendentemente dalle condizioni di mercato.

Ma quali sono davvero i mantra che ci ha insegnato  Bogle? Una regola semplice: il costo conta. Perché se la capitalizzazione dei rendimenti ha un effetto esponenziale sul nostro risparmio, di conseguenza la tirannia della capitalizzazione dei costi a lungo termine ha un effetto devastante.

Bogle ha dichiarato: "Per quanto riguarda i rendimenti, il tempo è tuo amico. Ma dove sono i costi, il tempo è il tuo nemico

Questo è ora ovvio, ma l'industria del risparmio gestito è incentivata ad evitare questo principio.

Per concludere non c'è niente di meglio che riportare quello che Warren Buffett, altro grande personaggio del mondo degli investimenti, ha detto di Bogle nel suo rapporto annuale del 2016: “Se una statua venisse mai eretta per onorare la persona che ha fatto di più per gli investitori americani, la scelta a mani basse dovrebbe essere Jack Bogle. Per decenni, Jack ha invitato gli investitori ad investire in fondi indicizzati ultra-low-cost. Nella sua crociata Jack è stato spesso deriso dal settore della gestione degli investimenti. Oggi, tuttavia, ha la soddisfazione di sapere che ha aiutato milioni di investitori a realizzare rendimenti di gran lunga migliori sui loro risparmi di quanto avrebbero altrimenti guadagnato. È un eroe per loro e per me

Valuta ora la nostra proposta di investimento

Ottieni il tuo portafoglio personalizzato in 2 minuti.

Fai una simulazione