Euclidea

I tuoi obiettivi di investimento nel 2021: 4 consigli per raggiungerli

Che obiettivi di investimento darsi per il 2021? Come raggiungerli?
Lo scorso anno è stato particolarmente delicato sotto molti aspetti, ed è facile immaginare che non sia stato semplice neppure per i risparmi e il patrimonio.
Ma anche se non hai raggiunto o ti sei allontanato dai tuoi obiettivi di investimento, è possibile continuare a fare progressi per ottenerli nel 2021.
Definire i propri obiettivi è molto importante: solo così puoi costruire un percorso per raggiungerli e controllarlo regolarmente, che ha il vantaggio di riportare un senso di controllo anche nella vita di tutti i giorni.
Indipendentemente da ciò che è successo nel 2020, ecco quindi 4 consigli su come impostare o modificare i tuoi obiettivi per il 2021.


1) Controlla come stanno i tuoi soldi

Lo sappiamo: controllare la propria situazione finanziaria può sembrare faticoso, ma una volta fatto il pensiero è che dai, in fondo non è stato così brutto (tra poco vedremo anche due modi veloci per farlo).

Quando si rivede la propria posizione finanziaria, fondamentalmente si deve guardare a due cose:
  •  quanto è il patrimonio, cioè ciò che possiedi al netto di eventuali debiti;
  • quanto puoi risparmiare al mese, cioè quanto guadagni e quanto spendi ogni mese.

Questo ti dà un punto ti partenza indispensabile per definire degli obiettivi finanziari che siano realistici e definire un piano per raggiungerli.
Se non conosci il punto di partenza è impossibile avere chiara qual è la direzione da prendere! Ed è impossibile anche che qualcuno ti dia buone indicazioni per raggiungere la tua destinazione, cioè i tuoi obiettivi.

Un'alternativa parziale, ma altrettanto preziosa per organizzarti, è controllare come vanno i tuoi investimenti, sia da un punto di vista del rendimento che dei costi.
Per farlo anche da solo con semplicità, Euclidea ti mette a disposizione due strumenti rapidi e precisi.
Il primo ti permette di confrontare i tuoi investimenti con le nostre linee Core.
Il secondo è un completo check-up gratuito del tuo portafoglio, che ognuno di noi dovrebbe fare ogni anno per assicurarsi che siano in salute anche i propri soldi. Se non lo hai ancora fatto, non fare passare altro tempo.

p.s.: se sei scontento di come sono stati gestiti i tuoi soldi puoi cambiare. Chiudi la tua posizione e fatti dare il certificato di minusvalenza: è un credito fiscale che puoi usare con il prossimo gestore che sceglierai.

 

2) Punta a un solo obiettivo per volta

A tutti piacerebbe risparmiare molto per il proprio futuro, per aumentare il fondo con cui gestire gli imprevisti della vita, ecc.
Tuttavia per quanto sia tutto desiderabile, avere molti obiettivi finanziari da gestire e alimentare allo stesso tempo non è semplice.
E non è semplice specialmente in momenti di particolare incertezza in cui le nostre risorse potrebbero essere più limitate del normale.
Meglio allora canalizzare le proprie risorse verso un’unica meta piuttosto che disperderle.
Ad esempio puoi scegliere di abbattere il mutuo, di risparmiare per avere un margine di sicurezza nel caso di necessità, o puoi anche scegliere di investire per raggiungere più velocemente un tuo obiettivo di risparmio di lungo termine.
Scegliere un solo obiettivo ti aiuta a risolvere qualsiasi dubbio sulle priorità che devi avere e focalizzare tutto il tuo impegno quando risparmi.

 

3) Costruisci un solo piano per raggiungere il tuo obiettivo

Ci sono molti modi per raggiungere una destinazione, anche quando si parla di risparmi e investimenti.
Un modo che può non essere vantaggioso, specialmente quando si attraversa un periodo di grandi cambiamenti o incertezza, è risparmiare troppo o troppo velocemente.
L’equilibrio è sempre importante e in questo caso è molto più salutare, per i propri risparmi e per la propria emotività, procedere con lentezza e con costanza, in modo sostenibile.
Un esempio? Stabilisci un piano di risparmio di tre mesi che puoi realizzare. Se passati i tre mesi ti senti di alzare l’asticella, bene: aumenta il tuo risparmio.
Come fare il piano? Ci sono diversi modi, ma parti con uno solo:
  •  aggrega il tuo risparmio che distribuisci sui vari obiettivi e dedicalo solo a uno di questi;
  • riduci le spese cancellando quelle superflue o diminuendo quelle che puoi rinegoziare, come canoni e abbonamenti o polizze;
  • aumenta il tuo reddito: certo questo è più difficile da realizzare e non dipende solo da te (magari!), ma anche questa è un'alternativa che puoi percorrere.

 

4) Misura i tuoi progressi

Il mondo di oggi vive di costante e immediata gratificazione.
Tutti ci siamo abituati a questa dinamica ed è un dei motivi per cui è più sfidante mantenersi sulla rotta per obiettivi finanziari che non siano di breve termine: molti abbandonano presto, abbandonando anche la possibilità di raggiungerli.
Per raggiungere risultati finanziari significativi serve tempo, ma è importante non perdere di vista ogni passo che compiamo nella loro direzione, anche piccolo.
I risparmi accumulati o il patrimonio versato nella propria posizione sono tutte tappe importanti.
Un piano di accumulo (PAC)? Ottima idea. Così come un bonifico ricorrente.
La cifra? Non importa. L’importante è muoversi nella giusta direzione verso il proprio obiettivo finale e dirti un "bravo" ad ogni tappa.

Non importa ciò che è successo prima di oggi: è sempre possibile fare progressi verso i propri obiettivi finanziari, piccoli e grandi, vicini e lontani che siano.
E se hai bisogno di un supporto per iniziare puoi sempre parlare con  nostro advisory desk.

Scarica il Manuale del risparmiatore

Ricevi subito le 4 domande da fare al tuo consulente per dare valore ai tuoi soldi.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Ribilanciamento di portafoglio: cos'è, perché farlo e quando

Approfondisci

Stressato dai soldi? Gestiscili in 10 minuti e ottieni più tempo per te

Approfondisci
Leggi Tutti