Comprare casa è una scelta che ognuno di noi compie in maniera ponderata, che si tratti di un acquisto limitato all’investimento, o che si tratti della casa nella quale desideriamo vivere serenamente e a lungo. Le variabili da considerare sono diverse, ma chi più chi meno, le abbiamo tutte chiare in mente, anche se non ce ne rendiamo conto.

Perché non abituarci a farlo anche quando si investono i propri risparmi in una gestione patrimoniale?

Vediamo più da vicino di che cosa stiamo parlando.

4 cose che consideriamo prima di acquistare una casa

  • Obiettivo, ovvero il “perché” la stiamo comprando. Quando compriamo una casa abbiamo in mente chiaramente perché lo facciamo. Per andare a viverci, come prima casa, per investimento, per i propri figli, oppure come casa per le vacanze.
  • Rischio. Investendo (e sì, anche l’acquisto di una casa è da considerarsi un investimento) si corrono dei rischi. Investendo in un asset meno liquido, la casa, il rischio viene ovviamente considerato e contestualizzato. Se compro un bilocale in una zona centrale di Milano non sto correndo grossi rischi in termini di un’eventuale perdita perché potrò liquidare il mio investimento molto facilmente vendendo l’immobile. Diverso sarà se acquisto una casa in una località di vacanza, oppure voglio scoprire una zona di una città ancora non urbanizzata. Qui i rischi aumentano e riguardano entrambi i fattori, prezzo e tempo in cui potrei voler vendere.
  • Tempo. Quando compro una casa so esattamente per quanto tempo ragionevolmente terrò l’ investimento: compro la casa perché ho intenzione di avere figli e quindi far crescere la famiglia? In questo caso, se acquisto un bilocale, so che molto probabilmente tra 3 anni dovrò cambiare; diverso è se ho la possibilità di acquistare un plurilocale.
  • Last, but not least, il costo. Quando compro una casa so tutto e, in particolare, confronto più immobili dalle stesse caratteristiche. Conosco i costi accessori, le spese condominiali, i costi del notaio e di intermediazione.

Migliora i tuoi investimenti  
Ottieni il tuo portafoglio personalizzato in 2 minuti

Fai una simulazione

Case e investimenti, cosa hanno in comune?

Riassumendo, questi sono i quattro aspetti fondamentali dell’investimento: obiettivo, rischio, orizzonte temporale e costo.

Se tutti avessimo chiaramente in mente questi quattro elementi, anche quando investiamo il nostro denaro usufruendo di un servizio di gestione patrimoniale, non si assisterebbe a scelte sbagliate dovute  alle oscillazioni dei mercati. Ingressi o, soprattutto, uscite sbagliate dal proprio investimento che ne diminuiscono, di conseguenza, il valore.

Tornando al paragone della casa, infatti, se compro un immobile per viverci i prossimi 10 anni, non controllerò ogni mese quanto può valere se dovessi rivenderla, perché non è questa la mia intenzione. Così come farei nel caso di un investimento a rischio alto in azioni.

Diverso è se l’acquisto della casa è finalizzato all’affitto o se si tratta di una casa destinata solo ad uso vacanza. In questo caso sarà opportuno rimanere su un immobile con i prezzi molto stabili e senza sorprese negative, come può essere un investimento in obbligazioni con scadenza molto breve.

Lasciarsi guidare nella definizione del giusto investimento

I 4 elementi che ci guidano nell’acquisto di una casa, sono gli stessi che dovrebbero guidarci nella gestione degli investimenti. Per facilitare il risparmiatore in questa operazione, quindi aiutarlo a definire al meglio le proprie necessità e i propri obiettivi, abbiamo elaborato il questionario di profilazione. Brevi e veloci domande che guidano nella definizione del portafoglio ideale.

L’importante è ricordarsi di avere chiaramente in mente l’obiettivo che si intende raggiungere investendo il proprio capitale e di rispondere in maniera corretta, ovvero quanto più coerente possibile con le proprie necessità e la propria situazione attuale, alle domande del questionario.

Valuta ora la nostra proposta di investimento

Ottieni il tuo portafoglio personalizzato in 2 minuti.

Fai una simulazione